Crostata di pesche

 

 

Dopo la lezione di Rita mi è venuta la voglia di sperimentare qualcosa di nuovo. Ancora non è la stagione delle pesche, come potete vedere pochi giorni fa le piante erano al massimo della loro fioritura ma nel mio freezer ancora un piccolo residuo del raccolto dello scorso anno aspettava di essere utilizzato. Così ho realizzato questa crostata con meringa, un mix di sapori e contrasti veramente piacevole da realizzare a breve quando nasceranno le nuove pesche !

Per la frolla ho aromatizzato la frolla friabile di M.Santin

  • 500 gr. farina 00

  • 250 gr. burro

  • 140 gr. zucchero a velo

  • 3 tuorli

  • 1 pizzico di sale

  • 50 gr. amaretti passati al mixer

Per la crema di pesche:

  • 330 gr. pesca bianca

  • 50 gr. zucchero

  • 2 uova grandi

  • 80 gr. di burro

Per le meringhe:

  • 150 gr.

  • 300 gr. zucchero a velo

  • un cucchiaino di limone

  • 50 gr. amaretti al mixer

  • cioccolato per decorare

Impastare la farina con il burro freddo tagliato a piccoli pezzi fino ad  ottenere piccole briciole . In una ciotola lavorare burro , zucchero, sale e amaretti. Unire i due composti e lavorare per formare una pasta compatta.Formare un cilindro senza screpolature, coprire con pellicola e far riposare in frigorifero per almeno 5-6 ore o meglio ancora per tutta la notte.

Per la crema lavorare le uova con lo zucchero poi aggiungere la polpa delle pesche, frullata e il burro morbido.

Per le meringhe: mescolare lo zucchero a velo con la polvere degli amaretti. Montare  l’albume a bassa velocità e quando ha più che raddoppiato il suo volume iniziare a versare lo zucchero poco per volta poi aggiungere il succo di limone ( renderà la meringa bianca e favorirà la montatura ) fino a che la meringa risulterà molto ferma. Mettere il composto in un sac a poche con bocca liscia e formare delle meringhe a bottone. Cucinare in forno a 80 ° circa per 2 ore. Lasciar raffreddare le meringhe poi decorarle con un cornetto  !! . ( Sciogliere 50 gr. di cioccolato al microonde o a bagno maria )

 

 

Rivestire con la pasta un stampo da crostata rotondo o rettangolare. Con queste dosi potete anche fare due crostate con stampi più piccoli. Cuocere in bianco a 170- 175 °per 20 minuti .Far raffreddare la pasta poi colare la crema e riporre in frigorifero per qualche ora. Al momento di servire adagiare le meringhe sopra la crema.

24 thoughts on “Crostata di pesche

  1. Fortuna che tu hai la scorta. Io devo attendere ancora qualche mese, anche se la voglia di una bella pesca c’è già …. per non parlare di questa crostata !! Manu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *