La Casetta su Instagram

Home  /  Primi piatti e Zuppe   /  Sorella Luna

Sorella Luna

Sorella Luna, questo è il nome del piatto creato da Pietro Leemann,

titolare del ristorante di cucina vegetariana Joia a Milano.

Una emulsione di crescenza con crema di zucchine e di zafferano,

fagioli borlotti marinati in aceto di vino rosso e germogli di crescione.

 

5.0 from 1 reviews
Sorella Luna
 
Ingredienti
  • 200 g. di crescenza
  • 200 g. di latte
  • olio di oliva
  • 80 g. di zucchine
  • 1 bustina di zafferano
  • 40 g. di mandorle pelate
  • 100 g. di fagioli borlotti cotti
  • 40 g. di germogli di crescione
  • sale fino e grosso
  • 10 g. di aceto di vino rosso
Come si prepara
  1. Frullare la crescenza con il latte, 20 g. di olio e un pizzico di sale
  2. Tostare le mandorle per 18 minuti a 160°
  3. Sbollentare in acqua salata per 7 minuti le zucchine tagliate a rondelle
  4. Raffreddarle in acqua e ghiaccio e poi frullarle con un goccio di olio d'oliva
  5. Mixare 50 g. di crescenza con lo zafferano
  6. Marinare i fagioli con l'aceto di vino rosso
  7. Coprire il fondo di 4 piatti con la crema di crescenza
  8. Macchiare con la crema di zucchine e di zafferano
  9. Versare in modo casuale fagioli e mandorle
  10. Condire con un goccio di olio e sale grosso
  11. Cospargere il bordo del piatto con i germogli di crescione

22 gennaio 2013

Zuppa di carote arancia e cannella

25 novembre 2015

Zuppa di zucca al curry e mela

Comments

  • che bello Carola!
    Adoro la filosofia e la cucina di Leemann… non a caso pure lui, di persona, è delizioso.

    18 novembre 2013
  • così semplice eppur geniale.

    18 novembre 2013
  • Magnifica Carola! Adoro la cucina di Pietro Leeman. Un abbraccio

    18 novembre 2013
  • paolo

    Reply

    eccezionale!

    18 novembre 2013
  • Questa va segnata e rifatta quando le zucchine saranno di stagione, for sure!

    20 novembre 2013
  • Hi colleagues, good paragraph and nice argumsnts commented at this place,
    I am genuinely enjoying by these.

    1 marzo 2014

Leave a comment

: