La Casetta su Instagram

Home  /  Dolci   /  …e per merenda, la torta di semolino

…e per merenda, la torta di semolino

Pomeriggio amarcord…..si vede che il sabato è la giornata dei ricordi !! Una delle pastine più richieste in pasticceria a metà mattino, quando i croissant erano già terminati, era quella di semolino seguita a ruota da quella di riso …. buona, con quel suo aspetto bruciacchiato, senza troppe pretese . Oggi per la merenda dei ragazzini reclutati per il pomeriggio calcistico, ho riesumato dal vecchio ricettario casalingo questa torta, tanto semplice quanto buona ;-))

  • 130 g. zucchero
  • 100 g. mandorle pelate
  • 130 gr. semolino
  • 1 lt. di latte intero
  • 20 gr burro
  • 4 uova
  • scorza di 1 limone grattugiata
  • 1 pizzico di sale

Passate al mixer le mandorle con lo zucchero. In una casseruola cucinate per circa 10/15 minuti il latte con il semolino. Fate raffreddare. Aggiungete la scorza grattata di limone,il pizzico di sale e le mandorle con lo zucchero. Unite al composto un uovo per volta avendo cura di mescolare bene. Imburrate una grande tortiera ( io ho diviso in due ) e spolveratela con pane grattugiato. La torta deve cuocere per 45 minuti tra i 190/200°. Raffreddare prima di servire.

 

 


17 dicembre 2010

Paris-Brest un po’ Ladurèe un po’ di testa mia

15 marzo 2011

Torta Rubino

Comments

  • hm…le torte dei ricordi sono sempre le migliori!sempre!
    un pò come la torta di mele, che in qualsiasi modo la si faccia è sempre un successo!

    5 febbraio 2011
  • maddai?!? io non l’ho mangiata mai! Ha un aspetto favoloso! adoro le cose sbruciacchiate, quelle che ti fanno ricredere sul fatto che l’abito non fa il monaco ahahahaha
    ***
    baciuzzi badda
    cla

    5 febbraio 2011
  • bedda volevo direeeeee, bedda, bedda, bedda, bedda
    *_*

    5 febbraio 2011
  • quella crosticina è veramente invitante! buona domenica Ely

    6 febbraio 2011
  • Una torta che porta con se il sapore della tradizione! Le cose più semplici e senza troppe pretese “rischiano” sempre di essere le migliori! Un bacione

    6 febbraio 2011
  • Ciao Carola!!! Gran bella idea questa tua proposta…..però bisognerà che scopra come segnarmi REALMENTE tra i tuoi followers, se non venivo a cercarti mi perdevo pure la merenda….. ho cliccato come mi avevi detto tu, ma caspita… non succede niente!!! Help…please
    Un grande in bocca al lupo per la lezione di Giulia e un grande bacio per tutte voi!!

    6 febbraio 2011
  • Ciao! non abbiamo grande manualità con il semolino: lo utilizziamo davvero poco! certoc he questa tortina, dolce e friabile ci sembra davvero ottima e particolare!
    bravissima.
    baci baci

    6 febbraio 2011
  • Che crosticina deliziosa!…

    6 febbraio 2011
  • Che buona la torta al semolino! Mi piace tanto…ma lo sai che anche io l’ho fatta qualche giorno fa? E’ un pò diversa dalla tua però…ad ogni modo mi piace come l’hai presentata, anche solo a vederla mette l’acuolina in bocca!

    6 febbraio 2011
  • San Bernardo

    Reply

    Anche in cucina….la giornata del ricordo….
    …anta…anni fa , la mia nonna la faceva utilizzando l’uvetta al posto delle mandorle…
    Ricordo anche …che durava poco…!

    6 febbraio 2011
  • il semolino me lo faceva mia mamma ma tipo papera, si chiamava quaker.Onestamente la tua torta mi sembra molto più buona e la foto è davvero bella!

    8 febbraio 2011
  • Mai provato nulla con il semolino… questa merenda la farei ora! ;)

    9 febbraio 2011

Leave a comment