Con il nastro rosa

 

Buongiorno !! oggi è una giornata speciale !! festeggio il mio compleanno e partecipo all’iniziativa voluta da alcune ” ragazze speciali ” che hanno pensato di coinvolgere il mondo delle blogger nella giornatanastro rosa,la campagna organizzata dalla LILT contro il cancro al seno.Vi ricordo che durante il mese di ottobre gli oltre 390 Punti Prevenzione (ambulatori) LILT, la maggior parte dei quali all’interno delle 106 Sezioni Provinciali della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, saranno a disposizione delle donne per visite senologiche.Per conoscere giorni e orari di apertura dell’ambulatorio LILT più vicino, in cui effettuare anche esami di diagnosi precoce e controlli, si può chiamare, per informazioni, il numero verde SOS LILT 800-998877 o consultare l’elenco degli ambulatori LILT sul territorio italiano nel sito www.lilt.it

Qui potete vedere tutti i blog che aderiscono a questa iniziativa

ora vi racconto la storia di questi macarons….

da giorni ormai sfoglio e risfoglio il magnifico ph10, grande libro di pasticceria di Pierre Hermè cercando qualche ispirazione in rosa. Naturalmente dovevo anche tener conto degli ingredienti a mia disposizione …. fortuna vuole che a suo tempo avessi messo in congelatore qualche splendida pesca del nostro raccolto, così la mia scelta è ricaduta nella ricetta dei macarons alla pesca. Dalla ricetta originale ho dovuto cambiare un po’ di cose perchè alcuni ingredienti non sono al momento reperibili.

  • 160 gr. di mandorle

  • 160 gr. zucchero a velo

  • succo di lampone

  • 55 gr. albumi freschi

  • 150 gr. zucchero semolato

  • 37,5 gr. acqua

  • 55 gr. albume vecchio ( separato dal tuorlo da 48 ore )

  • 300 gr. purea di pesche bianche

  • 0,3 gr. stimmi di zafferano

  • 15 gr. panna

  • 250 gr. cioccolato di copertura bianco

  • 15 gr. succo di limone

Passare al mixer le mandorle con lo zucchero a velo. Setacciare. Mescolare questa miscela chiamata tant-pour-tant con l’albume fresco ed il succo di lampone. Preparare la meringa italiana : cuocere i 150 g. di zucchero con l’acqua fino a 117°; quando il termometro raggiunge i 108° iniziare a montare gli albumi vecchi. Quando sono montati, non troppo fermi, alzare la velocità della frusta e versare a filo lo sciroppo fino a che la meringa diventa tiepida. Quando raggiunge i 50° incorporare quest’ultima al primo impasto ( il tant-pour-tant + gli albumi freschi ) mescolando con una spatola dal basso verso l’alto, facendo ricadere il composto. Riempire una sac à poche munita di bocchetta liscia n.8 e formare i macarons sopra ad una placca rivestita di carta da forno. Lasciare riposare per circa mezz’ora. Infornare a 170° ventilato, per 15 minuti. Togliere la carta dalla placca e lasciar raffreddare, poi girare in un colpo i macarons. Fondere il cioccolato a bagno maria.Scaldare leggermente la purea di pesca bianca con il succo di limone.Scaldare la panna ed unire gli stimmi di zafferano. Versare al centro della ciotola del cioccolato fuso la purea di pesche e la panna, iniziare a mescolare piano, piano dal centro verso l’esterno. Travasare i un piatto piano raffreddare e conservare al fresco. Con la sac à poche o con un cucchiaino guarnire i mezzi gusci e chiuderli due a due.

 

 






19 thoughts on “Con il nastro rosa

  1. Sono corsa a scriverti qui i miei auguri di buon compleanno!
    scusa se sono un po’ spiccia, ma devo tornare al post a leggere i dettagli dei tuoi macaron; sto cercando materiale per vincere la paura e affrontarli pure io…

  2. Che meraviglia i macaron rosa, e che delicatezza!! Noi che siamo più spartani abbiamo fatto un risotto :D
    Prima o poi proverò a fare i macaron, i tuoi son perfetti!!

    • @Pat,Babuska,Laura grazie care amiche, brindiamo insieme !!
      @Giulia – un bacio a te, grazie ;-))
      @rosa – non aver paura, prova anche tu !!
      @carolina – veramente un successone !! ;-))
      @jasmine – grazie , io adoro il risotto !
      @giulia – grazie cara, ti aspetto sabato !! un abbraccio !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *