La meringa alla nocciola

 

 

Questa ricetta è tratta dal libro di Susie Theodorou – Pausa caffè –

Dolce consolatorio dopo un potente mal di schiena che per tanti giorni mi ha tenuto lontana dalla cucina, da sgranocchiare in compagnia di un caffè espresso dal gusto forte e deciso o da tuffare in una granita di caffè coperta da panna liquida…..

 

  • 150 gr. albumi

  • 300 gr. zucchero di canna

  • 40 gr. di nocciole

  • caramello

Il consiglio dell’autrice è di sciogliere lo zucchero insieme agli albumi sopra ad un bagnomaria , io l’ho fatto a fuoco spento. Quando lo zucchero è completamente sciolto montare con la planeteria o il frullino elettrico per almeno 15 minuti. Con un affetta tartufi / formaggio ridurre le nocciole a scaglie e versarne 3/4 nella meringa. Rivestire delle teglie con carta da forno , quindi riempire una sac à poche con il composto disponendo le meringhe a distanza una dall’altra. Se non si possiede la tasca da pasticciere aiutarsi con l’uso di due cucchiaini formando un ricciolino in cima. Spolverare con le rimanenti nocciole . Infornare per 15 minuti a 130°/140° ventilato o 150° statico, spegnere il forno senza più aprirlo per tutta la notte. Preparare un caramello a secco, sciogliendo solamente lo zucchero fino a che non assume il colore desiderato. Versare a filo sopra le meringhe.

22 thoughts on “La meringa alla nocciola

  1. Spero che la tua schiena stia meglio. Ma di ci che funzionano anche per la mia spalla? Io ci provo, sono troppo deliziose, sono convinta che lo spirito lo sollevano.
    Ciao Alessandra

  2. Ciao Carol!! Spero tu stia meglio… queste meringette sono da fare! Mi ricordo anche del libro che mi avevi fatto vedere a Natale.
    Un abbraccio forte (beehh non tanto!) A presto
    Pat

  3. Belle queste meringhette che ti hanno riportata in cucina . Sono contenta che tu stia meglio .
    Un abbraccio , anche il mio soft , come quello di Patricia :-))))

  4. Cara Carola , sono contenta per te se stai meglio. Mi associo ai baci e agli abbracci delle signore sopra. Le meringhe, per me sono molto dolci, ma con il caffè di sicuro si sposano bene; grazie e allaprossima

    • Care amiche, grazie, un grande abbraccio ed un bacio a tutte !!
      @ babuska – si conservano a lungo in una scatola di latta ;-))

  5. Ciao!Piacere di conoscerti!Sono capitata per caso nel tuo blog, ma mi sa che non mi schioderò più!!!E’ davvero molto bello e le tue ricette sono eccezionali!!!In poche parole…MI PIACE!!!!Ti seguirò con grandissimo piacere!!

  6. Grazie mille della visita!!!Sono subito andata su disegno.it…ma l’url non è attiva… le foto di Lucca le ho fatte personalmente e i ragazzi (in un paio di immagini ci siamo anche io e il mio moroso…alias dottor doom, lui, e il primo piano sorridente io…) erano cosplay in giro per la città…non so se sul sito di cui parli ci sono gli stessi soggetti…ma a Lucca ogni anno i cosplay si superano e non è difficile trovarli anche in altri siti!!!Un bacio e alla prossima ricetta ;P

  7. Arrivata per caso da babuska trovo una quasi conterranea:-)
    Beata te che sei riuscita a mangiare castraure buone quest’anno.
    Per le meringhe avrei una domandina da farti: ti è rimasto in giro per la cucina un po’ di odore da “freschin”?

  8. Oh porca paletta ..mi dispiace per la schiena!!! spero tu stia già meglio!!!
    ottimo premio di consolazione qui… dolce semplice quanto goloso!!! adoro tutto ciò che ha caramello!!!
    buon weekend!

  9. Ciao Cara, sono felice che ti sia passato il mal di schiena. Il mio, se possibil, è addirittura peggiorato! Sto meditando seriamente di sottoporre le ernie all’ozonoterpia. Magari a loro farà bene e mi lasceranno stare? Un abbraccio forte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *