La Casetta su Instagram

Home  /  Semifreddi e gelati   /  Un cuore rosa per la torta della bontà

Un cuore rosa per la torta della bontà

 

 

All’ultimo giro di boa, partecipo con questa torta alla iniziativa di Genny per “l’Angolo delle bontà” nata per raccogliere i fondi destinati alla associazione” La vita è un dono”per la ricerca contro l’acidemia propionica.

 

 

Le dosi per le mousse di fragola e lampone

  • 300 gr zucchero
  • 150 gr albumi
  • 100 gr acqua
  • 1/2 limone
  • 350 gr panna
  • 200 gr lamponi
  • 200 gr fragole

per lo strato bianco

  • 160 gr yogurt greco
  • 20 gr zucchero a velo
  • 100 gr panna

per la copertura

  • 2 cestini di fragole

 

Pulire lamponi e fragole, asciugarli e passarli al mixer separati, in due contenitori diversi.Montare la panna e riporla in frigo. Per la meringa italiana: in un pentolino versare lo zucchero e l’acqua e metterli sul fuoco fino a che raggiungono i 120 ° ( se non avete un termometro regolatevi quando produce una grande bolla) nel frattempo montare gli albumi (più o meno bisogna avere gli albumi semi montati quando è pronto lo zucchero). Versare lo zucchero a filo sugli albumi continuando a montare fino a che non si raffredda. Unire con delicatezza la meringa italiana e la panna montata. Dividere il composto in due ciotole ; in una aggiungere i 200 gr di purea di fragole, nell’altra l’ equivalente misura di purea di lamponi. In un’altro contenitore unire allo yogurt greco lo zucchero e con delicatezza i 100 gr. di panna montata. Mettere tutto in frigorifero. Ricoprire uno stampo da zuccotto con pellicola trasparente ,versare un primo strato di mousse alla fragola, raffreddare in freezer. Versare il secondo strato di crema di yogurt e raffreddare di nuovo. Finire con la mousse di lamponi, a questo punto riporre in freezer per almeno 12 ore. Un’ora circa prima di servire la torta, spostare in una ciotola la mousse e riporla in frigorifero. Coprire nuovamente lo stampo da zuccotto con la pellicola ed iniziare a disporre le fettine di fragola dal centro verso il bordo, sovrapponendo le fila. Prendere la mousse, capovolgerla in un piatto e inserirla nuovamente nello stampo , riporre in frigo per un’ora circa e poi servire.

 

 

14 febbraio 2010

Prime Uve Experience Day – Crockorange

20 giugno 2010

Ricotta e pere sì o no ??

Comments

  • Brava Carola, è la tortina perfetta per questo periodo;))
    Aspetto conferma di certi impegni di Domenica per risponderti riguardo il corso di Elisabetta, vorrei esserci come sempre… vediamo cosa succede!! Un abbraccio
    Pat

    3 maggio 2010
  • Vecia mia… che cupolozzo goloso che hai fatto!!! una bontà davvero!!!!
    Presentato egregiamente come sempre!!!
    un abbraccio

    6 maggio 2010

Leave a comment