Flan di carciofi con crema al Castelmagno

Questo post è dedicato a Michael, un ragazzo che sta scrivendo un blog interamente dedicato alle ricette regionali italiane che prevedono l’uso di questo ortaggio. Al flan è abbinato il Castelmagno, un formaggio piemontese di origini antichissime: probabilmente la produzione iniziò intorno all’anno Mille. Si presenta di forma cilindrica con crosta non edibile, che si ispessisce e diventa rugosa con l’avanzare della stagionatura fatta in grotte naturali per un minimo di 60 gg.

5 carciofi moretti

2 spicchi aglio

25 gr. burro

25 gr. farina

250 ml. latte

1 uovo

50 gr. parmigiano

80 gr. panna

150 gr. Castelmagno

 

 

Pulire i carciofi ( qui trovate un’ esaustiva spiegazione ) e tagliarli a fettine sottili, compresi i gambi. Fateli insaporire in una padella con l’olio e l’aglio per una decina di minuti, salare e pepare. Preparare intanto una salsa besciamella con 25 g di burro e 25 g di farina setacciata , quando il roux è tostato aggiungere il latte già intiepidito e ogni tanto mescolare, aggiustare di sale,pepe e noce moscata; portare ad ebollizione e cuocere per circa 8 minuti. Passare al mixer i carciofi con la besciamella, 50 gr. di parmigiano e un uovo.Ungere 10 stampini di alluminio da creme caramel con il burro fuso e versarvi il composto . Cucinare a bagnomaria in forno a 180° per circa 30 minuti. Nel frattempo preparare la crema di Castelmagno fondendo il formaggio con la panna. Sformare i piccoli flan e guarnirli con la crema .

10 thoughts on “Flan di carciofi con crema al Castelmagno

  1. Interessante scoprire il blog che hai linkato…e buonissimo questo flan, io ne ho fatti di simili di zucca, sempre con fonduta di formaggio…o montasio o altro!
    Ricetta bella e buona!
    ciao:)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *